Cos’è il motore ibrido? Ecco come funziona

 

BLOG

04/08/2016
 
Condividi su:
 
 

Cos’è il motore ibrido? Ecco come funziona

Cos’è il motore ibrido? Ecco come funziona

 

Ormai se ne sente parlare molto spesso, ma che cos’è il motore ibrido e come funziona? Facciamo un po’ di chiarezza sull’argomento

Ibrido, come definizione, indica l’unione tra due specie diverse. Ecco, quindi, cos’è un’auto ibrida: un’auto che ha due sistemi di propulsione, elettrico e termico in cui il motore a benzina, diesel o a gasolio viene assistito da uno elettrico.

Il motore termico ha il compito di trasformare il carburante in energia cinetica e caricare la batteria del motore elettrico che entra in funzione nelle partenze da fermi grazie all’energia accumulata nelle batterie e riesce a dare una spinta necessaria per le basse velocità.

Vediamo meglio che cos’è il motore ibrido e quali sono le sue particolarità.

(Scopri CHI SIAMO)

 

Cos’è il motore ibrido e qual è la differenza con il bifuel

Molti confondono il motore ibrido con quello bifuel. Qual è la differenza? Come abbiamo già detto, un’auto ibrida è dotata di due sistemi di propulsione, un’auto bifuel, invece, è dotata di un solo motore termico alimentato, però, da due diversi carburanti, GPL o benzina. Il guidatore ha la possibilità di scegliere tra le due alimentazioni in qualsiasi momento.

Quanti tipi di motore ibrido esistono?

Esistono tre tipologie diverse di motore ibrido:

  • Ibrido serie: questo tipo di motore imita la trazione elettrica dei treni e dei filobus. È un sistema di motore termico non collegato alle ruote che, grazie all’alternatore, carica le batterie che alimentano il motore elettrico.
  • Ibrido parallelo: questo sistema prevede che i due motori, quello termico e quello elettrico, trasmettano energia allo stesso albero motore ma che siano alimentati in modo indipendente uno dall’altro. Il vantaggio sta nella diminuzione dei consumi poiché la frenata, l’avvio e la partenza sono affidati al motore elettrico.
  • Ibrido misto: è il sistema meno usato in confronto agli altri due e permette di passare da quello in serie a quello parallelo in maniera molto versatile. Il motore elettrico, in questo caso, interviene soltanto nella marcia a minima velocità e nella fase di avviamento della vettura.

Come funzionano le auto ibride

Un’auto tradizionale con motore a benzina o a diesel, soprattutto se guidata in città, non riuscirà mai a sfruttare pienamente l’energia generata dalla combustione del carburante quando si viaggia a basse velocità e ne disperderà gran parte. Questa situazione non si presenta, ovviamente, quando si viaggia a velocità più elevata poiché, aumentando i giri del motore, si riesce a sfruttare al meglio l’energia.

Ecco perché, soprattutto per un uso cittadino, il motore ibrido è di gran lunga più conveniente, in quanto l’energia che il motore termico disperde a basse velocità, viene invece incamerata per caricare le batterie del motore elettrico.

Quanto dura la batteria di un’auto ibrida

Le case costruttrici automobilistiche assicurano che la durata delle batterie del motore ibrido durino quanto l’intera vita della vettura e non hanno bisogno di essere caricate. Infatti, la batteria si carica attraverso l’energia del motore termico quando scende al di sotto di una certa soglia e grazie all’energia dissipata dal motore termico in fase di frenata e decelerazione.

I vantaggi del motore ibrido

Il motore ibrido vanta numerosi vantaggi, tra cui:

  • Consumi contenuti: i consumi delle auto ibride sono il 10-15% più basse di una vettura normale, ma offrono allo stesso tempo ottime prestazioni su strada, soprattutto in città.
  • Inquinamento ridotto: riducendo le emissioni dello scarico si riduce, ovviamente l’inquinamento. Per questo motivo, si possono ottenere degli sconti al momento dell’acquisto grazie agli incentivi statali per le auto ecologiche.
  • Silenziosità del veicolo: un’auto silenziosa aumenta il confort a bordo.
  • Ridotti costi di gestione: in alcune Regioni, chi possiede una macchina ecologica è esente dal bollo e risparmia sull’assicurazione.

Ti potrebbe interessare: Impianto Gpl Autovetture: come funziona e le sue limitazioni